Pubblicato il

LE FILOSOFIADI

LE FILOSOFIADI

Le Filosofiadi aprono uno spazio di comunicazione e di confronto con i giovani – ma anche con un pubblico più ampio – su temi filosofici e sui diversi linguaggi musicali e performativi, attraverso un incontro di studio connesso a un contest filosofico intitolato Condividere la filosofia: un dialogo con Kant e con una rassegna teatrale e musicale, mtr in filosofiadi. Musica – teatro – ricerca.

L’evento durerà quattro giorni (dal 4 al 7 dicembre) e si terrà presso l’Istituto Italiano per gli Studi Filosofici di Napoli, l’Accademia di Belle Arti di Napoli e la Domus ARS di Napoli in partnership con la Direzione Generale Istruzione, Formazione, Lavoro e Politiche Giovanili (Uod – Politiche Giovanili) della Regione Campania (ente finanziatore), Il Dipartimento per le politiche giovanili e il servizio civile Universale della Presidenza del Consiglio dei Ministri, il Ministero della Cultura, la Scabec (ente promotore), l’Associazione Culturale e di Promozione Sociale Quidra (ente realizzatore ed organizzatore), Il Canto di Virgilio, il progetto Sparrt (Spazio Arti & Ricerca), l’Università degli Studi di Napoli Federico II – Dipartimento Studi Umanistici, l’Istituto Italiano per gli Studi Filosofici, l’Accademia delle Belle Arti, il Consiglio Nazionale delle Ricerche / Istituto per la storia del pensiero filosofico e scientifico moderno.

L’obiettivo de Le Filosofiadi è quello di far convivere la riflessione filosofica e l’espressione artistica, entrambe indirizzate a promuovere nei destinatari processi di autoconsapevolezza critica rispetto alla propria esistenza individuale e collettiva. Non c’è dubbio che la filosofia sia in grado di offrire opportunità di riflessione razionale sul nostro agire pratico per riarticolare il vissuto dell’uomo contemporaneo fatto di azione e di idee. Da questo punto di vista oggi più che mai c’è bisogno di filosofia che tende a studiare le connessioni dei fatti, delle idee e degli uomini. A intercettare questo bisogno di sapere, di confronto e di ricerca filosofica può contribuire lo studio aggiornato della filosofia di Kant, anche in senso non specialistico e innanzitutto come metodo di conoscenza e pratica di vita culturale. In tal senso, le arti possono rappresentare un valido strumento per sostenere, sollecitare e potenziare un approccio critico, in un’accezione kantiana del termine, ossia come consapevolezza dei processi costitutivi dell’esperienza vissuta individuale e collettiva – razionale, emotiva e sentimentale -, come autonomia di pensiero e capacità di smascherare quei pregiudizi che, generati entro l’orizzonte della vita associata, ne compromettono la condotta democratica.

PROGRAMMA

mtr in filosofiadi

musica – teatro – ricerca
4-7 dicembre 2023
Direzione artistica: Rosario Diana

——–

LUNEDÌ 4 DICEMBRE – ORE 20:00
Blow up Percussion in concerto
in programma brani di Christopher Cerrone, Matt McBane, Rosalba Quindici

MARTEDÌ 5 DICEMBRE – ore 20.00
Rosalba Quindici
Dalla camera oscura Omaggio a Mimmo Jodice
per pianoforte preparato, elettronica e immagini
con introduzione di Sylvain Bellenger
Emanuele Torquati pianoforte preparato

MERCOLEDÌ 6 DICEMBRE – ore 20.00
Ettore Scandolera
La chitarra fra Seicento e Novecento
lezione-concerto
in programma brani di
Johann Sebastian Bach, Napoléon Coste, Giulio Regondi Gaspar Sanz,
Francisco Tárrega, Heitor Villa-Lobos

GIOVEDÌ 7 DICEMBRE – ore 20.00
Rosario Diana
Work in progress
Piccolo cantiere filosofico
per due voci recitanti, coro e danzatrice
Michelangelo Dalisi voce recitante
Cecilia Lupoli voce recitante
Martina Nappi danzatrice
coro: Rosaria Ceci, Michele Iermano, Francesca Laino, Silvana Vajo

LUOGO
DOMUS ARS – Chiesa San Francesco delle Monache. Sede della Fondazione.
Via Santa Chiara 10/C, Napoli.

Per info e prenotazioni: 0813425603 – infoeventi@domusars.it

Pubblicato il

TUTTA UN’ALTRA MUSICA

Napoli, TUTTA UN’ALTRA MUSICA
Dal 4 novembre al 2 dicembre 2023

Al via “Tutta un’altra Musica”, rassegna di musica da camera prodotta da Il Canto di Virgilio con la direzione artistica di Gianni Mola.
Sei raffinati appuntamenti musicali nel cuore del centro antico della città di Napoli promossi con lo scopo di valorizzare e raccontare il secolare patrimonio del repertorio cameristico.
I concerti si terranno nei giorni 4, 17, 18, 24, 25 novembre e 2 dicembre, alle ore 20.00, nella suggestiva cornice della Chiesa San Francesco delle Monache, oggi nota come Domus ARS, sede de Il Canto di Virgilio. Un luogo simbolo della millenaria tradizione culturale della città, cuore dello Studium per secoli e già sede di preziose e significative attività musicali ed artistiche.

Di seguito, il calendario dei concerti:

4 Novembre 2023
“L’OPERA ITALIANA NELLE TRASCRIZIONI”
A cura di:
SAMINIUM CLARINET CHOIR
Direttore: Gaetano Falzarano
Clarinetto piccolo in Mi bemolle | Antonio Santaniello
Clarinetti primi | Iolanda Lucci, Aniello Sansone, Antonio Di Costanzo, Francesco Liguori
Clarinetti secondi | Vincenza Fiorillo, Maria Apuzzo, Sabrina Mercurio, Manuel Pio Magurno
Clarinetti terzi | Graziano Villani, Benito Pio Albano, Francesco Calvano
Clarinetti quarti | Lidia Bencivenga, Alberto De Vivo, Paolo Sabatino, Michele Pisciotta
Corno di bassetto | Alessio Mecarolo
Clarinetto basso | Gaetano Apicella

17 Novembre 2023
“VEZZOSETTE AMOROSE FRA CANTI E SONATE NELLA NAPOLI DEL ‘500 E ‘600”
A cura di:
ENSEMBLE 33
Voci | Sergio Majocchi, Antonio Parisi, Stefania Parisi
Flauto | viola da gamba: Guido Pagliano
Liuto, chitarra barocca | Gabriele Rosco
Calascione | Gabriele Pagliano

18 Novembre 2023
“MONOGRAFIE IN MUSICA. IL SECOLO D’ORO DELLA MUSICA EUROPEA”
A cura di:
WIND YMPHONIETTA
DIREZIONE E ORCHESTRAZIONI
GIANNI MOLA
Violino | Arturo Sica
Flauto | Antonio Senatore
Oboe | Maurizio Marino
Clarinetto | Gaetano Falzarano
Corno | Antonio Proto
Fagotto | Fabio Marone
Contrabbasso | Camillo Chianese
Pianoforte | Luisa Esposito
Timpani e percussioni | Laura Mastrominico
Drum set e percussioni | Luca De Rosa
Percussioni | Ciro Coticelli

24 Novembre 2023
“LA MUSICA NEI SECOLI”
A cura di:
KANSAX QUARTET
SOLISTI: Pierluigi Fusco (clarinetto) e Chiara Maria Beatrice Cannavale (Sax soprano)
Sax soprano | Vittorio Quinquennale
Sax contralto | Fabio Sullutrone
Sax tenore | Enzo Spizzuoco
Sax baritono | Giuseppe Moscato
Percussioni | Gabriele Canelli

25 novembre 2023
“IL QUINTETTO CLASSICO E ROMANTICO”
A cura di:
I QUINTETTI STRUMENTALI
Pianoforte | Andrea Bosa
Clarinetto | Gaetano Falzarano
Violino I | Patrizio Rocchino
Violino II | Carlo Coppola
Viola | Paolo Di Lorenzo
Violoncello | Dario Orabona

2 Dicembre 2023
“PPULARIA AUREA”
Il concerto sull’uomo
Voci recitanti | Patrizio Rispo e Elettra Zeppi
Flauto traverso | Mauro Bibbò
Chitarra | Pieto Viti

Pubblicato il

Pulcinella Totem

AFFABULAZIONE 2023
“PULCINELLA TOTEM”

 

Il Canto di Virgilio torna alla X Municipalità del Comune di Napoli con una nuova travolgente rassegna.

Sei spettacoli tra teatro, musica e danza per promuovere e valorizzare il patrimonio artistico napoletano attraverso il simbolo della maschera. È il nuovo progetto de Il Canto di Virgilio che, da mercoledì 11 ottobre, porterà in scena, presso la X Municipalità, la rassegna “Pulcinella Totem”, realizzata nell’ambito del progetto culturale Affabulazione (seconda edizione) sostenuto dal Comune di Napoli e Napoli città della Musica, con il contributo del Fondo Unico per lo spettacolo del Ministero della Cultura.

Scopri gli eventi:

Mercoledì 11 ottobre, ore 19:00
“PULCINELLA, ARLECCHINO E LA CITTÀ FANTASTICA”

di e con Angela Dionisia Severino e Paola Maria Cacace.

TEATRO LA PERLA – Via Nuova Agnano, 35, Napoli

Giovedì 12 ottobre, ore 21:00
“PULCINELLA E COMPAGNIA BELLA”

Narrato, recitato e cantato da Giovanni Mauriello e Matteo Mauriello

TEATRO LA PERLA – Via Nuova Agnano, 35, Napoli

Venerdì 13 ottobre, ore 19:00
Raffaello Converso in
“L’OPERA DA MARCIAPIEDE”

Tra Kurt Weill e Raffaele Viviani
Elaborazioni ed orchestrazioni : Roberto De Simone

Chiesa Maria SS. Desolata – Via Amedeo Maiuri, 8, Napoli

Mercoledì 18 ottobre, ore 21:00
“NO GRAZIE”

con Adriano Falivene
Riadattamento per attore solo del Cyrano de Bergerac di E. Rostand
Regia di Antonio Perna

TEATRO LA PERLA – Via Nuova Agnano, 35, Napoli

Giovedì 19 ottobre ore 21:00
“ALLA CORTE DI PULCINELLA”

La Maschera delle Maschere
Scritto e diretto da Carlo Faiello

TEATRO LA PERLA – Via Nuova Agnano, 35, Napoli

Domenica 29 ottobre ore 19:00
“BARUCHABÀ!”

Canti di maschera e nella maschera”
con Pino De Vittorio

Chiesa Maria SS. Desolata – Via Amedeo Maiuri, 8, Napoli

LABORATORIO “LE MASCHERE DELLA COMMEDIA DELL’ARTE”
11 – 12 – 13 – 18 E 19 OTTOBRE
dalle ore 15:30 alle ore 17:30

TEATRO LA PERLA – Via Nuova Agnano, 35 – Napoli

Oggetto della lezione sarà la maschera. Qual è il lavoro che deve affrontare un attore per utilizzare questo strumento? Come si costruisce una postura fisica che possa sostenere una maschera di tradizione centenaria? E qual è il confine tra la maschera-oggetto e la Maschera-Archetipo?

Il processo di apprendimento inizierà con un allenamento specifico mirato ad esplorare e rafforzare le fasce corporee, impiegate successivamente nella costruzione del corpo-maschera. Presa coscienza delle proprie potenzialità, attraverso l’esplorazione dei propri limiti, l’allievo percepirà il proprio corpo come materia plasmabile da lavorare per dare origine a forme non quotidiane. L’allievo, diventato artigiano di sé stesso, sarà pronto ad acquisire le posture, la gestualità, i movimenti e le partiture che caratterizzano il corpo-maschera dei principali Caratteri della Commedia dell’Arte.

Per info e prenotazioni: infoeventi@domusars.it – 0813425603

Locandina Pulcinella Totem.
Pubblicato il

Sicut Sigittae 2023

Sicut Sigittae
Rassegna di musica antica

 

Parte l’ottava edizione di “Sicut Sagittae”, rassegna prodotta da Il Canto di Virgilio e Cappella Neapolitana che, sotto la direzione del Maestro Antonio Florio, porta annualmente nel cuore del centro storico di Napoli proposte inconsuete e prime esecuzioni moderne di musiche del passato di grande suggestio- ne, focalizzata quest’anno sul tema affascinante della “Voce regina”.

Scopri gli eventi:

Domenica 1 ottobre, ore 20:30
“Arianna a Nasso”

Si inizia con un recital di un grande mezzosoprano del nostro tempo, José Maria Lo Monaco, accompagnata al pianoforte da Maurizio Iaccarino, che interpreta alla maniera dei salotti novecenteschi un repertorio raffinato che parte dal Lamento della Ninfa di Mon- teverdi (1638) e arriva all’opera di Bellini Adelson e Salvini, scritta nel 1825 quando il compositore catanese era ancora allievo del Conservatorio di Napoli, con in mezzo arie da cantate e opere di Vivaldi, Gluck, Mozart, la rara cantata “Arianna a Naxos” di Haydn e un preludio strumentale dalla Petite Messe Solemnelle di Rossini.

Giovedì 5 ottobre, ore 20:30
“Per la SS Casa dell’Annunziata”

Il secondo incontro ci porta nell’atmosfera della più importante casa della musica femminile di Napoli, l’Annunziata, con le musiche sacre dei suoi maestri secenteschi più rappresentativi: Macque, Sabino, Lambardi e Maione (con le voci di Giulia Lepore, Cristina D’Alessandro, Leopoldo Punziano e Angelo Trancone all’organo).

Domenica 8 ottobre, ore 20:30
“Labirinto amoroso” – Canto da Napoli a Venezia

Nel terzo appuntamento, le tiorbe di Franco Pavan e Paola Ventrella con la voce di Giuseppina Perna propongono un dialogo a distanza tra le due capitali musicali, Napoli e Venezia, con musiche di autori del primo Seicento capaci di intessere un magico “labirinto amoroso”, con l’inevitabile filo di pazzia ad esso collegato.

Domenica 22 ottobre, ore 20:30
“Napoli e Venezia: i duetti da camera”

Il confronto tra le due città continua nel quarto incontro, con le voci di Angela Luglio e Aurelio Schiavoni, accompagnati al cembalo da Marco Palumbo, che eseguono i virtuosi “duetti da camera” di Durante e Lotti, tra i quali si inserisce opportunamente il genio di Alessandro Scarlatti.

Martedì 24 ottobre, ore 20:30
“Lucrezia Borgia e Isabella D’Este”

Si prosegue con un omaggio a due dame protagoniste del grande rinascimento di corte italiano, Lucrezia Borgia e Isabella d’Este, con una carrellata di frottole del primo Cinquecento che comprende anche un assaggio di musica per la corte aragonese di Napoli, con i massimi interpreti di questo repertorio: la voce e l’arpa di Patrizia Bovi accompagnata da Crawford Young al liuto e alla cetra.

Giovedì 26 ottobre, ore 20:30
“La Cantata Spirituale”

La rassegna si conclude a fine ottobre con un concerto dedicato alle cantate spirituali napoletane del Seicento (in gran parte ritrovate nell’Archivio dei Girolamini di Napoli e in collaborazione con l’omo- nima Biblioteca statale), con la straordinaria voce di Valentina Varriale accompagnata al clavicembalo da Angelo Trancone: musiche in gran parte inedite di Donato Ricchezza e Gaetano Veneziano insieme con brani strumentali di Alessandro Scarlatti.

Sei concerti di altissimo livello artistico e di grande interesse storico-culturale che riportano in un luogo simbolico come la Chiesa di San Francesco delle Monache (edificata agli inizi del 1300 e oggi nota come Domus ARS sede de Il Canto di Virgilio) il suono incantatorio delle voci del passato.

Domus ARS, Chiesa San Francesca delle Monache, Via Santa Chiara 10|C.
Per info e prenotazioni: infoeventi@domusars.it – 0813425603

Locandina Sicut Sigittae 2023.
Pubblicato il

Le melodie di Parthenope

Banner Le melodie di Parthenope Concerti

“LE MELODIE DI PARTHENOPE”

CONCERTI DI MUSICA NAPOLETANA, DAL ‘700 AI GRANDI CLASSICI

Dal 31 agosto al 24 settembre, la rassegna “Le Melodie di Parthenope” – curata da Il Canto di Virgilio nell’ambito dello straordinario cartellone di eventi di “Vedi Napoli d’Estate e poi Torni”, promosso dall’Assessorato al Turismo e alle Attività produttive del Comune di Napoli – entra nel vivo con nove eccezionali concerti di musica napoletana in cui sarà offerto al pubblico a un meraviglioso viaggio dalla Villanella a Pino Daniele, passando per Viviani, Renato Carosone e Roberto De Simone; dal folk mediterraneo alla canzone degli anni ’30, dalla musica del Settecento napoletano ai grandi classici della canzone della nostra terra.

Ad aprire la rassegna, il 31 agosto nell’ambito della Festa dei Gigli di Barra, sarà Enzo Gragnaniello con lo spettacolo “Rint ’o posto sbagliato” (Piazza Vincenzo de Franchis – 31 agosto – ore 20.30).

Venerdì 8 settembre (ore 20.30), Peppe Servillo & Solis String Quartet si esibiranno alle Terme di Agnano in “Carosonamente”, proponendo un nuovo e originale concerto dedicato a Renato Carosone.

Sempre alle Terme di Agnano, sabato 9 settembre (ore 20.30), in programma “Pulcinella” della Nuova Orchestra Scarlatti, diretta dal maestro Gaetano Russo, con il soprano Naomi Rivieccio.

Domenica 10 settembre (ore 20.30) “Le Melodie di Parthenope” arrivano al Centro Direzionale con l’Orchestra da Camera di Napoli in “Il dramma e il falso”, un omaggio a Enrico Caruso in occasione del cento quinquagenario della nascita; interpreti d’eccezione: il soprano Raffaella Ambrosino e il tenore Vincenzo Costanzo.

Da venerdì 15 settembre a domenica 17 settembre, in programma tre spettacoli all’interno della Villa Comunale di Napoli: Ciro Capano & Orchestra in “Non ti disunire”, recital di canzoni classiche napoletane dell’Ottocento e del Novecento: da Salvatore Di Giacomo a Libero Bovio, da Vincenzo Russo a Roberto Murolo, da Ernesto Tagliaferri a Salvatore Gambardella fino a Raffaele Viviani (venerdì 15 settembre; ore 20.30); Nello Mascia, Lalla Esposito e Massimo Masiello in “Stasera Viviani” (sabato 16 settembre; ore 20.30); Orchestra Mastro Masiello Mandolino in concerto (domenica 17 settembre; ore 20.30).

Sabato 23 settembre (ore 20.30) si torna a Barra, sempre in piazza Vincenzo de Franchis e sempre per la Festa dei Gigli di Barra, con Isa Danieli e Carlo Faiello, che, accompagnati dall’Orchestra Santa Chiara, proporranno lo spettacolo “Lux in Neapolis, Anime Napoletano”.

Chiude la rassegna “Passione live”, direzione artistica di Federico Vacalebre. Dal film di Turturro al carosello newpolitano, la nuova generazione parte dai classici per arrivare alla nuova canzone verace. Le radici e le ali. In scena, Francesco Di Bella (24grana), Dario Sansone (Foja), ’O Zulù (99 Posse), Maldestro, Gnut, Flo, Irene Scarpato (Suonne d’Ajere), Simona Boo.

Per scaricare il programma completo degli appuntamenti clicca qui.

Pubblicato il

Le melodie di Parthenope

Banner Le melodie di Parthenope Spettacoli.

“LE MELODIE DI PARTHENOPE”

SPETTACOLI DI MUSICA POPOLARE ALLA SCOPERTA DELLE RADICI E DELL’EVOLUZIONE DELLA CULTURA E DELLA MUSICA NAPOLETANA

Da sabato 1° luglio a sabato 16 settembre, un ricco cartellone artistico accompagnerà cittadini e turisti in un viaggio spettacolare e misterioso per scoprire le radici e l’evoluzione della cultura e della musica napoletana.

Il programma “Melodie di Parthenope – Spettacoli di musica popolare”, curato da Il Canto di Virgilio, apre la rassegna “Vedi Napoli d’estate e poi torni” con un vasto e fitto programma di eventi.

Dal primo weekend di luglio, fino a settembre inoltrato, tutti i giovedì, venerdì e sabato, dalle ore 18.30 alle ore 20.30, QUATTRO GRUPPI DI MUSICISTI, in contemporanea, suoneranno e canteranno, nelle piazze del centro storico della città, brani di musica popolare al fine di far conoscere le radici della musica popolare campana.

Un ciclo di eventi che, oltre a rappresentare uno straordinario evento culturale, saprà essere nel contempo appassionato e gioioso, e che viene offerto in considerazione dell’importanza di avere l’attenzione dei cittadini e dei tanti turisti, non soltanto sulla bellezza dei luoghi e dei “monumenti” della città, ma, altresì, sul modo in cui, nel corso dei secoli ad oggi, si svolge la vita quotidiana e le vicende storiche ad essa collegate, raccontate anche attraverso le musiche della nostra tradizione.

Per scaricare il programma completo degli appuntamenti clicca qui.

Pubblicato il

La Notte della Tammorra

Banner La Notte della Tammorra 2023.

“La Notte della Tammorra” – XXI edizione

due giorni di musica popolare
in piazza Mercato a Napoli.

 

Napoli, 25 Agosto 2023 – Torna a Napoli in piazza Mercato, per la sua XXI edizione, “La notte della tammorra”, il festival della musica e della cultura popolare organizzato dall’associazione “Il Canto di Virgilio”, con la direzione artistica del compositore e musicologo Carlo Faiello. L’evento, in programma per il 1° e il 2 settembre, è promosso dal Comune di Napoli – Napoli Città della Musica e finanziato dalla Città Metropolitana nell’ambito della rassegna “NapoliFonika”. Appuntamento unico nel suo genere e tra gli eventi di musica popolare più attesi, “La notte della tammorra” animerà con musica, danza e canto per due serate la storica location di piazza Mercato.

“Forte è il valore identitario del festival, che è stato restituito al cuore della città, a piazza Mercato sulla quale c’è grande attenzione da parte del Sindaco Manfredi attraverso continue e significative attività per il rilancio dell’intera zona. Piazza Mercato è la piazza simbolo della storia e delle tradizioni napoletane che rappresentano un’importante risorsa per il nostro territorio. Non si può, infatti, costruire il futuro se non sulle tracce del passato” – queste le parole del Coordinatore delle politiche culturali, Sergio Locoratolo. Tanti gli ospiti della prima serata che omaggeranno il cantautore Marcello Colasurdo, prematuramente scomparso, che ha trasformato il ‘Melos’ vesuviano in un’affascinante mescolanza di differenti linguaggi sonori.

Nel corso della seconda serata, in collaborazione con il Laboratorio interdipartimentale di Antropologia dell’Università di Salerno, diretto dal Prof. Vincenzo Esposito – Dipartimento di Scienze del Patrimonio culturale, sarà ricordata Annabella Rossi, la studiosa romana che ha effettuato, principalmente in Campania, una serie di ricerche sulle tradizioni popolari. Attraverso vari interventi musicali si rivivrà la sua produzione scientifica riguardante la Madonna dell’Arco, il Carnevale e il Tarantismo Cilentano. “La Notte della Tammorra è un evento di grande condivisione e socializzazione, ma anche di salvaguardia e valorizzazione delle tradizioni che vengono tramandate non solo con serate di danza e musica ma anche attraverso stage e laboratori dedicati alle arti e agli antichi mestieri. Ciò in perfetta coerenza con il più ampio progetto di lungo periodo di Napoli

Città della Musica, che vede nella musica uno strumento fondamentale per la crescita culturale, civile, sociale ed economica della comunità” – afferma Ferdinando Tozzi, consigliere delegato del Sindaco per l’industria musicale e l’audiovisivo. “Affidarsi a una festa, come La notte della tammorra, che conserva ancora qualcosa di germinale, alle danze dall’intensa carica emotiva, ai canti dal fascino assolutamente primordiale può suscitare la stessa emozione che si ha di fronte al ‘mistero’ delle origini” – sostiene Carlo Faiello.

PROGRAMMA

Venerdì 1 Settembre – dalle ore 21:00

– Omaggio a Marcello Colasurdo –

Tammurriata di Apertura

Paranza di Marcello Colasurdo ed amici
con la partecipazione Gruppo Operaio già Zezi

Nuova Compagnia di Canto Popolare

Gennaro T e Paolo Polcari – from Almamegretta

Tonino ‘o Stocco

Paranza della Madonna Avvocata di Maiori

Paranza della Madonna dei Bagni / Galline / Materdomini

Paranza Tarante Folk, Paranza Frasca Scettisci

 

Sabato 2 Settembre – dalle ore 21:00

Ricordando Annabella Rossi attraverso le sue opere

Tammurriata di Apertura

Collettivo Artistico Vesuviano – Michele Buonocore

Canti e Ritmi per la devozione della Madonna dell’Arco

Belli Tamburi di Antonio Bruno con la partecipazione di Paola Salurso

E il mondo si fece giallo
Il Tarantismo nella zona di confine tra Cilento e Lucania
Focus su Antonio Infantino

I Virtuosi della Tarantella di Paternopoli (Av)

La Danza Irpina – Carnevale si chiama Vincenzo

Le Feste dei Poveri
Pastellesse Sound Group I Bottari e la Tradizionale Battuglia di Macerata Campania (Ce)
con la partecipazione di Extra Polo (from La Famiglia), Monica Assante di Tatisso, Antonella Maisto.

Biagio De Prisco: Il Canto Antico dell’Agro Nocerino Sarnese (Sa).

Le Assurd (Bn) Quartetto folle per una straripante voglia di danzare.

Tosca: Auguri a Roberto De Simone nel 90° anniversario della sua nascita.

STAGE
(venerdì 1 e sabato 2 settembre, dalle ore 18:00 alle ore 21:00)

  1. Laboratorio per la Costruzione della Tammorra
    dimostrazione ‘Come suonare le castagnette’ a cura di Salvatore Iasevoli.
  2. Corso veloce per i Primi Passi della Tammurriata e della Tarantella.
    ‘Ognuno balli come gli pare’ a cura di Maria Grazia Altieri
Pubblicato il

Vedi Napoli d’estate e poi torni

Banner Vedi Napoli d'estate e poi Torni.

“Vedi Napoli d’estate e poi Torni”, rassegna sostenuta e promossa dall’Assessorato al Turismo e alle Attività produttive del Comune di Napoli, propone a cittadini e turisti appuntamenti gratuiti per vivere un’esperienza straordinaria.

Un programma capillare e variegato, che si protrae fino a ottobre, per scoprire e riscoprire le peculiarità di Napoli, la sua cultura, la musica, i luoghi più iconici e insoliti.

Dal 13 luglio al 13 ottobre concerti di musica classica napoletana, spettacoli itineranti di musica popolare, feste patronali, itinerari turistici tematici e il tour del giallo della città di Napoli.

Il Canto di Virgilio, con la direzione artistica di Carlo Faiello, curerà il progetto “Le Melodie di Parthenope”, rassegna musicale articolata in 111 spettacoli itineranti di musica popolare (dal 13 luglio al 30 settembre) e 9 concerti (tra il 31 agosto e il 24 settembre) di musica napoletana dal ‘700 ai grandi classici.

Pubblicato il

Il sogno della ragione

Banner IL sogno della ragione.

In occasione
del CENTENARIO della fondazione del CONSIGLIO NAZIONALE DELLE RICERCHE – CNR
celebrato con il contributo della Presidenza del Consiglio dei Ministri e con il Patrocinio della Rai
dei Quattrocento anni dalla prima edizione de La Città del Sole (Civitas Solis – 1623)
La Scabec (Società Campana Beni Culturali), la Regione Campania, il Ministero della Cultura le Associazioni culturali “Quidra” e “Il Canto di Virgilio”, l’Accademia di Belle Arti di Napoli l’Ispf-Cnr (Istituto per la storia del pensiero filosofico e scientifico moderno del Cnr)

presentano

IL SOGNO DELLA RAGIONE

La Città del Sole di Tommaso Campanella

performance di teatro, musica e danza in un atto e tre quadri
di Rosario Diana con Tony Laudadio Federico Contella, Martina Nappi

Napoli – Centro Stabile di Musica e Cultura “Domus Ars”
via Santa Chiara, 10

Mercoledì 24 | giovedì 25 | venerdì 26 maggio 2023, ore 20.30

Coreografia: Rosario Diana, Federico Contella ,Martina Nappi
Scenografia: Nera Prota con la sua Scuola di Scenografia dell’Accademia di Belle Arti di Napoli

I fondali sono tratti da disegni di Benedetta Tramontano

Costumi: Benedetta Tramontano
Assistente scenografo: Mariano Ammirati
Musiche: Daniel Bacheler, Joan Ambrosio Dalza Vincenzo Galilei, Robert Johnson Biagio Marini, Francesco da Milano, Percussioni Ketoniche

Light design: Rossella Coppola
Fonica: Alfonso La Verghetta (ISL Italy Sound Lab)
Fotografie di scena: Giusy D’Alessio
Sartoria: Gelsomina Menna, Annamaria Ribezzo
Logistica: Pasquale De Luca
Aiuto regia: Ruggero Cerino

Regia: Rosario Diana

 

Ingresso libero fino a esaurimento posti.
Per prenotazioni: infoeventi@domusars.it / 081 – 3425603

Pubblicato il

Napoli città dei filosofi

Banner Napoli città di filosofi.

Napoli città dei filosofi

Il sogno della ragione
La città del sole di Tommaso Campanella

In occasione del centenario della fondazione del CNR Consiglio Nazionale delle Ricerche, celebrato con il contributo della Palazzo Chigi – Presidenza del Consiglio dei Ministri e con il Patrocinio della Rai, dei Quattrocento anni dalla prima edizione de La Città del Sole (Civitas Solis – 1623), la Scabec, la Regione Campania, il Ministero della Cultura, le Associazioni culturali Quidra e Il Canto di Virgilio, l’Accademia di Belle Arti di Napoli, l’Ispf-Cnr (Istituto per la storia del pensiero filosofico e scientifico moderno del Cnr) presentano il 25 maggio, ore 16 (Ispf-Cnr /Sala della Biblioteca, Napoli) un incontro seminariale e, il 24, 25 e 26 maggio, ore 20.30 (Centro “Domus ARS”, Napoli), una performance di teatro, musica e danza (prodotta da Il Canto di Virgilio) in un atto e tre quadri dal titolo Il sogno della ragione. La Città del Sole di Tommaso Campanella.

Info e prenotazioni per lo spettacolo:
info@eventi@domusars.it
081 3425603.