Pubblicato il

Sicut Sigittae 2023 | Rassegna di musica antica

1 – 26 ott

Sicut Sigittae
Rassegna di musica antica

 

Parte l’ottava edizione di “Sicut Sagittae”, rassegna prodotta da Il Canto di Virgilio e Cappella Neapolitana che, sotto la direzione del Maestro Antonio Florio, porta annualmente nel cuore del centro storico di Napoli proposte inconsuete e prime esecuzioni moderne di musiche del passato di grande suggestio- ne, focalizzata quest’anno sul tema affascinante della “Voce regina”.

Scopri gli eventi:

Domenica 1 ottobre, ore 20:30
“Arianna a Nasso”

Si inizia con un recital di un grande mezzosoprano del nostro tempo, José Maria Lo Monaco, accompagnata al pianoforte da Maurizio Iaccarino, che interpreta alla maniera dei salotti novecenteschi un repertorio raffinato che parte dal Lamento della Ninfa di Mon- teverdi (1638) e arriva all’opera di Bellini Adelson e Salvini, scritta nel 1825 quando il compositore catanese era ancora allievo del Conservatorio di Napoli, con in mezzo arie da cantate e opere di Vivaldi, Gluck, Mozart, la rara cantata “Arianna a Naxos” di Haydn e un preludio strumentale dalla Petite Messe Solemnelle di Rossini.

Giovedì 5 ottobre, ore 20:30
“Per la SS Casa dell’Annunziata”

Il secondo incontro ci porta nell’atmosfera della più importante casa della musica femminile di Napoli, l’Annunziata, con le musiche sacre dei suoi maestri secenteschi più rappresentativi: Macque, Sabino, Lambardi e Maione (con le voci di Giulia Lepore, Cristina D’Alessandro, Leopoldo Punziano e Angelo Trancone all’organo).

Domenica 8 ottobre, ore 20:30
“Labirinto amoroso” – Canto da Napoli a Venezia

Nel terzo appuntamento, le tiorbe di Franco Pavan e Paola Ventrella con la voce di Giuseppina Perna propongono un dialogo a distanza tra le due capitali musicali, Napoli e Venezia, con musiche di autori del primo Seicento capaci di intessere un magico “labirinto amoroso”, con l’inevitabile filo di pazzia ad esso collegato.

Domenica 22 ottobre, ore 20:30
“Napoli e Venezia: i duetti da camera”

Il confronto tra le due città continua nel quarto incontro, con le voci di Angela Luglio e Aurelio Schiavoni, accompagnati al cembalo da Marco Palumbo, che eseguono i virtuosi “duetti da camera” di Durante e Lotti, tra i quali si inserisce opportunamente il genio di Alessandro Scarlatti.

Martedì 24 ottobre, ore 20:30
“Lucrezia Borgia e Isabella D’Este”

Si prosegue con un omaggio a due dame protagoniste del grande rinascimento di corte italiano, Lucrezia Borgia e Isabella d’Este, con una carrellata di frottole del primo Cinquecento che comprende anche un assaggio di musica per la corte aragonese di Napoli, con i massimi interpreti di questo repertorio: la voce e l’arpa di Patrizia Bovi accompagnata da Crawford Young al liuto e alla cetra.

Giovedì 26 ottobre, ore 20:30
“La Cantata Spirituale”

La rassegna si conclude a fine ottobre con un concerto dedicato alle cantate spirituali napoletane del Seicento (in gran parte ritrovate nell’Archivio dei Girolamini di Napoli e in collaborazione con l’omo- nima Biblioteca statale), con la straordinaria voce di Valentina Varriale accompagnata al clavicembalo da Angelo Trancone: musiche in gran parte inedite di Donato Ricchezza e Gaetano Veneziano insieme con brani strumentali di Alessandro Scarlatti.

Sei concerti di altissimo livello artistico e di grande interesse storico-culturale che riportano in un luogo simbolico come la Chiesa di San Francesco delle Monache (edificata agli inizi del 1300 e oggi nota come Domus ARS sede de Il Canto di Virgilio) il suono incantatorio delle voci del passato.

Domus ARS, Chiesa San Francesca delle Monache, Via Santa Chiara 10|C.
Per info e prenotazioni: infoeventi@domusars.it – 0813425603

Locandina Sicut Sigittae 2023.