Pubblicato il

De tasto et de chorda

Banner De tasto et de chorda.

Il Canto di Virgilio è lieto di ospitare la rassegna:

DE TASTO ET DE CHORDA

DAL 3 MARZO AL 13 APRILE
QUARTA EDIZIONE
HAENDEL E BOCCHERINI
DUE VERTICI DELLA MUSICA EUROPEA DEL SETTECENTO

 

Anche quest’anno, Il Canto di Virgilio è lieta di ospitare presso la Domus ARS, la rassegna De Tasto et De Chorda prodotta da Cappella Neapolitana ed ideata e diretta dal Maestro Antonio Florio.

La quarta edizione della rassegna si dividerà in quattro appuntamenti, logisticamente divisi tra la Basilica del Gesù Vecchio e la Domus ARS – il Centro di Arte, Ricerca e Spettacolo de Il Canto di Virgilio – e vedrà protagonisti due vertici della musica europea del Settecento: Haendel e Boccherini.

Un focus interessante sulla musica di due grandi compositori e un confronto-incontro tra il Settecento musicale tedesco e quello italiano.

Dopo i primi due concerti previsti per i giorni 3 e 5 marzo 2023 (ore 20.30) presso la Basilica del Gesù Vecchio, De Tasto et De Chorda sarà dunque alla Domus il 23 marzo ed il 13 aprile con il terzo ed il quarto appuntamento dedicati a Luigi Boccherini (dopo i primi due concerti dedicati a Haendel).

Per info e prenotazioni: info@cappellaneapolitana.it – infoeventi@domusars.it – 081 3425603.

Pubblicato il

Natale a Napoli

Natale a Napoli.

NATALE A NAPOLI

VIAGGIO NEL PRESEPE POPOLARE
Canti, miti e misteri

3 -10 e 17 Dicembre ore 12:00
8 Dicembre ore 18:30

con Mario Brancaccio e Patrizia Spinosi
e i solisti di Orchestra Santa Chiara
Una popolare e al tempo stesso raffinata esibizione canora e teatrale che prende spunto
dalle leggende e le tradizioni campane ed in generale del Sud Italia riguardanti il natale. Alle canzoni
famose si alternano racconti legati ai personaggi tradizionali del presepe popolare napoletano e scene
tratte dalla cantata dei pastori.

Celebrazioni in occasione della Festa dell’Immacolata
DA DANTE A DE GIOVANNI, UN INNO ALLA PACE

8 dicembre
CHIESA MONASTERO CLARISSE DI SANTA CHIARA, Piazza del Gesù Nuovo 18

Celebrazioni in occasione della Festa dell’Immacolata
DA DANTE A DE GIOVANNI, UN INNO ALLA PACE
Dalla Divina Commedia alla Napoli di Maurizio De Giovanni per un nuovo umanesimo:
La speranza di un riscatto universale, di un profondo cambiamento, di pace!
Conduce e modera: Nino Daniele
Maurizio De Giovanni :
Da Napoli per un nuovo umanesimo
Giuliano Del Gaudio Interpreta il XXXIII Canto del Paradiso
Margherita Ensemble Il Coro Caruso del Progetto AMI – Attività musicali inclusive –
Diretto da Raffaella Ambrosino

Presentazione del libro L’Insolita Storia del Presepe

10 dicembre ore 10:30

Il volume a cura di Museodivino ci porta alla scoperta della tradizione
del presepe percorrendo le vie insolite di questa lunga e affascinante storia. Sei capitoli compongono il
libro, dalle Natività essenziali dei primi cristiani fino allo splendore del barocco napoletano, passando per la
lenta rivoluzione rinascimentale e gli artisti e artigiani contemporanei che mantengono viva una tradizione
ancorata nel DNA campano. Ogni capitolo è corredato da un focus su un’opera da poter ritrovare girando
per le strade di Napoli: dal museo di San Martino a Sant’Anna dei Lombardi, dal palazzo Mannajuolo al
Museodivino

Presentazione del romanzo postumo di Delia Morea,
“Una corsa verso il vento” edito da Avagliano

16 dicembre alle ore 17:30

Con Antonella Morea.
Interverranno i giornalisti Titti Marrone, Nando Vitali e Giuseppe Petrarca.

LA CANTATA DEI PASTORI NEL ‘700 NAPOLETANO
CONCERTO DI NATALE

26-27-28 dicembre al Domus Ars Centro di Cultura
29 dicembre – Chiesa Dell’Immacolata Concezione a Capodichino

Di Carlo Faiello

Con Giovanni Mauriello, Matteo Mauriello, Marianita Carfora, Elisabetta D’Acunzo
& Orchestra Santa Chiara
Scene e Costumi Bruno De Luca
Assistente Regia C.M. Faiello
Luci Francesco Zampa

Musiche e direzione
Carlo Faiello

Carlo Dumont & Fabrizio Romano

29 dicembre ore 19:00

Recital per Violino e Pianoforte
Musiche di Ludwig van Beethoven – Napoleone Cesi – Robert Schumann

PRENOTA UNO SPETTACOLO.

Compilando il seguente form potrai prenotare uno o più spettacoli.
Sarai ricontattato per confermare la prenotazione.

    Seleziona uno o più spettacoli:

    I campi contrassegnati da (*) sono obbligatori.

    Inviando il seguente form acconsenti al trattamento dei dati personali.
    Le finalità e le modalità del trattamento dei dati personali attraverso questo sito web o in altro modo saranno comunque conformi a quanto previsto dal decreto legislativo (Privacy policy ai sensi dell’art. 13 del d.lgs. 196/2003).
    Pubblicato il

    SICUT SAGITTAE 2022

    Il Canto di Virgilio
    e
    Cappella Neapolitana

    presentano

    SICUT SAGITTAE

    rassegna di musica barocca 2022
    VII Edizione

    13 settembre
    Wolfgang Amadeus Mozart (1756 – 1791),
    Le Donne Mozartiane – Amori e Gelosie

    Maria Grazia Schiavo, soprano
    Maurizio Iaccarino, pianoforte

    4 ottobre
    Barbara Strozzi (1619 – 1677)
    L’Eraclito Amoroso – Cantate

    Angela Luglio, soprano
    Ugo Di Giovanni, arciliuto

    9 Ottobre 2022
    “De’ semplici, de’ fiori e degli agrumi:
    I frutti della terra di Caccini
    Giulio Caccini (1551-1618)

    Ester Facchini soprano
    Franco Pavan tiorba

    22 ottobre
    Musiche per la Settimana Santa a Napoli (XVII/XIX sec.)

    Musiche di G. Prota, P.A. Gallo, A. Nola

    Coro, soli e ensemble strumentale Mysterium Vocis
    Direttore Rosario Totaro

    23 novembre
    Gli Epigoni di Domenico Scarlatti nella Penisola Iberica

    Musiche J.A.C. de Seixas, A. Soler, D. Scarlatti

    Luigi Trivisano clavicembalo

    7 dicembre
    “Aux Origines de la Danse”

    Danze del primo rinascimento europeo

    Musiche di D.Da Piacenza, G.Ambrosio, V.Ruffo, D.Ortiz,
    P.Attaignant, P.Phalése, C.Gervaise, T.Susato

    “Into the Wind” ensemble di strumenti a fiato storici

    Anabelle Guibeaud, ciaramella e flauti dolci
    Ombeline Muhlmeyer, trombone e flauti dolci
    Julian Rincon, bombarda e flauti dolci
    Adrien Reboisson, ciaramella, bombarda e flauti dolci
    Yula S. , percussioni

    PRENOTA LO SPETTACOLO.

    Compilando il seguente form potrai prenotare uno o più spettacoli.
    Sarai ricontattato per confermare la prenotazione.

      Seleziona uno o più spettacoli:

      I campi contrassegnati da (*) sono obbligatori.

      Inviando il seguente form acconsenti al trattamento dei dati personali.
      Le finalità e le modalità del trattamento dei dati personali attraverso questo sito web o in altro modo saranno comunque conformi a quanto previsto dal decreto legislativo (Privacy policy ai sensi dell’art. 13 del d.lgs. 196/2003).
      Pubblicato il

      I GIORNI DELLE CALENDE

      Banner I giorni delle Calende.

      I GIORNI DELLE CALENDE

      a cura di IL CANTO DI VIRGILIO
      direzione artistica
      CARLO FAIELLO

       

      PROGRAMMA

      27 ottobre h. 20.30
      PICASSO/TABLEAUX

      TEATRO LA PERLA
      Via Nuova Agnano, 35 – Napoli

      musica di Rosalba Quindici
      flauti: Laura Faoro
      clarinetto/mimo: Selene Framarin
      violoncello: Martina Rudic
      pianoforte: Alfonso Alberti
      danzatrice: Martina Nappi
      Azione mimico-musicale per ensemble, mimi e danzatrici.
      Un “meditato” omaggio reso all’arte picassiana,
      al mondo circense e alla maschera di Pulcinella.

      24 Novembre h. 19:30
      RAFFAELLO CONVERSO in
      Canti de la Dimenticanza

      CHIESA SAN PASQUALE BAYLON
      Via Di Pozzuoli, 60 Bagnoli – Napoli

      Elaborazioni ed orchestrazioni
      Roberto De Simone
      con
      Raffaello Converso: voce, chitarra, mandolino, violino
      Antonello Paliotti : Direzione musicale, chitarra solista
      Franco Ponzo: chitarra
      Michele De Martino: mandolino I
      Federico Maddaluno: mandolino II
      Edoardo Converso: mandola
      Salvatore Della Vecchia: mandoloncello
      Leonardo Massa: violoncello
      Etimologicamente, Posillipo trae la sua denominazione dal significato di “luogo della dimenticanza” “dell’oblio”, in relazione al fascino ammaliante e seduttivo della maga Circe e della sirena Partenope.

      30 novembre h. 20.30
      LA RELIGIONE DEL MIO TEMPO

      TEATRO LA PERLA
      Via Nuova Agnano, 35 – Napoli

      Omaggio a Pier Paolo Pasolini
      A cura di Carlo Faiello
      Con Franco Iavarone, Sonia De Rosa, Maria Teresa Iannone & Orchestra Santa Chiara
      Assistenza Regia Gennaro Monti
      Luci Francesco Zampa
      Musiche di Carlo Faiello
      Una raccolta di poesia, pubblicata nel 1961, diventa il baricentro per raccontare il vuoto esistenziale che corrode i nostri giorni. I versi di Pasolini esprimono la crisi del suo tempo; ciononostante, hanno il sapore profetico di descrivere, da una parte, la moderna realtà neocapitalistica e, dall’altra, la rinuncia contemporanea a qualsiasi spinta rivoluzionaria. Le parole del poeta diventano frasi melodiche, canzoni, rapping .

      1 dicembre h. 20.30
      ISA DANIELI

      TEATRO LA PERLA
      Via Nuova Agnano, 35 – Napoli

      Raccontami una passeggiata devota
      Un percorso di donna e di attrice che ha attraversato e attraversa,
      i generi più diversi delle forme teatrali esistenti.

      7 dicembre h. 20.30
      INFINITI MONDI

      TEATRO LA PERLA
      Via Nuova Agnano, 35 – Napoli

      Spettacolo di Teatro-Danza dedicato a Giordano Bruno
      Scritto da Mario Brancaccio e Aurelio Gatti.
      con Mario Brancaccio
      Corpo di Danza MDA: Lucia CinquegranaLucrezia SerafiniPaola SaribasElena Carta Carosi
      Regia Mario Brancaccio
      Coreografia di Aurelio Gatti

      8 dicembre h 20:00
      LA CANTATA DEI PASTORI

      CHIESA SAN PASQUALE BAYLON
      Via Di Pozzuoli, 60 Bagnoli – Napoli

      Di Carlo Faiello
      Con Giovanni Mauriello, Matteo Mauriello, Marianita Carfora, Elisabetta D’Acunzo  & Orchestra Santa Chiara
      Scene e Costumi Bruno De Luca
      Assistenza Regia Gennaro Monti
      Luci Francesco Zampa
      Musiche di Carlo Faiello

      Ingresso Libero

      INFO E PRENOTAZIONI
      www.domusars.it
      0813425603
      infoeventi@domusars.it

      PRENOTA UNO SPETTACOLO.

      Compilando il seguente form potrai prenotare uno o più spettacoli spettacoli.
      Sarai ricontattato per confermare la prenotazione.

        Seleziona uno o più spettacoli:

        I campi contrassegnati da (*) sono obbligatori.

        Inviando il seguente form acconsenti al trattamento dei dati personali.
        Le finalità e le modalità del trattamento dei dati personali attraverso questo sito web o in altro modo saranno comunque conformi a quanto previsto dal decreto legislativo (Privacy policy ai sensi dell’art. 13 del d.lgs. 196/2003).
        Pubblicato il

        UN PIANO PERFETTO

        UN PIANO PERFETTO

        Rassegna Pianistica
        Produzione Il Canto di Virgilio
        Direzione Artistica Maestro Gianni Mola

        Venerdì 21 ottobre 2022 alle ore 19.00 alla Domus ARS sarà inaugurata la prima edizione della rassegna pianistica UN PIANO PERFETTO, prodotta da Il Canto di Virgilio e dedicata al pianista Arturo Benedetti Michelangeli, uno dei più grandi interpreti del pianoforte del XX secolo. L’edizione prevede l’esibizione di quattro dei più talentosi pianisti italiani che ripercorreranno, con i loro concerti, i capolavori pianistici dell’Ottocento e del Novecento. Direttore artistico della rassegna è il Maestro Gianni Mola.

        PROGRAMMA DELLA RASSEGNA:

        Venerdì 21 ottobre, ore 19.00
        GENNY BASSO
        “Il pianoforte di ieri e di oggi”

         

        Venerdì 28 ottobre, ore 19.00
        LUCIO GRIMALDI
        “Divertissement in bianco e nero”

        Venerdì 4 novembre, ore 19.00
        MARIA GABRIELLA MARIANI
        “Vienna, Parigi, Napoli: la danza, la musica, la canzone”

        Venerdì 11 novembre, ore 19.00
        MARCO PASINI
        “I capolavori pianistici dell’Ottocento”

        Ticket €10,00
        Info e prenotazioni
        Domus ARS – Via Santa Chiara 10/c – Napoli
        infoeventi@domusars.it – 0813425603

        “Prima Edizione della Rassegna Pianistica “UN PIANO PERFETTO”: proposta artistica ideata dall’Associazione Il Canto di Virgilio.
        Ad esaltare la versatilità di quel grande strumento che è il pianoforte, saranno quattro importanti pianisti che parteciperanno ai concerti che si svolgeranno durante i mesi di ottobre e novembre, con cadenza settimanale, nella splendida cornice della Domus ARS.
        Quattro eccellenti esponenti della brillante generazione del pianismo nazionale ed internazionale, daranno la misura della particolarità della rassegna, per la gioia di tutti gli appassionati del pianoforte. Una nuova serie di concerti pronta e decisa ad appagare le più alte aspettative.
        Lo spazio ideale in sintonia con la raffinata rassegna sarà questa suggestiva sala della Domus ARS, il Centro d’Arte, Ricerca e Spettacolo de IL CANTO DI VIRGILIO ubicato nel centro storico di Napoli, un luogo simbolo della millenaria tradizione culturale della città, cuore dello Studium per secoli e già cornice preziose di significative attività musicali ed artistiche.
        La rassegna è stata ideata nel 2020, salvo poi, a causa della pandemia, rinviare la realizzazione del progetto di due anni. In particolare, si decise di iniziare nel 2020 soprattutto perché era l’anno in cui cadeva il centenario della nascita di uno dei più grandi interpreti del pianoforte del XX secolo, Arturo Benedetti Michelangeli; un artista che per l’unicità del suo tocco e per la sua raffinatezza interpretativa, è considerato dalla critica fra i più celebri ed ammirati pianisti del Novecento.
        Esattamente cento anni fa, oggi 102, nasceva questo vero e proprio prodigio dell’interpretazione pianistica. Un mito che, a differenza di altri pur grandi artisti del Novecento, non accenna a sbiadirsi e che anzi proprio in questi ultimi anni ha ottenuto nuovi contributi di massima stima, di apprezzamento dall’intero mondo musicale.
        Non è stato possibile realizzare nel 2020 la Rassegna, ma lo si fa oggi, dedicando ugualmente al grande pianista il ciclo di concerti, anche perché a Napoli nessuno ha pensato, in quell’anno, di rendere omaggio ad uno dei più grandi interpreti della storia del pianoforte.
        Anche con Napoli, in un certo qual modo, Arturo Benedetti Michelangeli ebbe un legame, seppur indiretto: conseguì il diploma al Conservatorio “Giuseppe Verdi” di Milano sotto una grande guida, quella di Giovanni Anfossi che era stato a sua volta allievo di Giuseppe Martucci al Conservatorio di Napoli.
        Come tante altre città italiane, quindi, anche Napoli, attraverso la sensibilità dell’Associazione Il Canto di Virgilio e della sua Domus ARS, si appresterà ora a rendere omaggio alla sua figura, con la realizzazione della Prima Rassegna Pianistica 2022 dal titolo, forse singolare, “Un piano perfetto”.
        Quattro solisti invitati ad eseguire musiche dedicate alla figura di Arturo Benedetti Michelangeli, ispirate da una loro “immaginaria” relazione artistica e spirituale con il grande pianista. Un gesto di affetto e riconoscenza verso un musicista di immenso valore.”
        Il Direttore artistico: Maestro Gianni Mola

        Pubblicato il

        PIANO CITY 2022

        Banner Piano City 2022.

        PIANO CITY
        Napoli 2022

         

        Dal 13 al 16 ottobre torna Piano City Napoli, il festival diffuso che vede protagonisti il pianoforte e il capoluogo partenopeo.
        Quest’anno in programma 115 concerti per 150 pianisti in 16 location che attraverseranno la città di Napoli a creare uno stretto legame tra musica e luoghi, tra spazi sonori e spazi fisici di particolare interesse.
        Piano City Napoli 2022 è organizzato dal Comune di Napoli e dall’Associazione Napoli Piano nell’ambito del progetto “Napoli città della Musica”.
        La direzione artistica è affidata a Dario Candela e il coordinamento artistico a Cristiano Bernardi. Per la sezione jazz del festival la consulenza è affidata ad Alberto Bruno e Ornella Falco dell’Associazione LIVE TONES Napoli.
        Piano City conferma il format di successo ideato da Andreas Kern con musica per tutti i gusti, dalla classica al jazz, dalla contemporanea al rock e al pop, tutti solo ed esclusivamente al pianoforte con la partecipazione di concertisti professionisti, appassionati e studenti, con i tradizionali house concerts e i city concerts.

        Tutti gli eventi sono a ingresso gratuito fino ad esaurimento posti.

        PROGRAMMA DOMUS ARS:

        VENERDI 14 OTTOBRE

        16.00 Mario Montellajazz
        17.00 Claudia Nieto ½ ora classica
        17.30 Vincenzo Napolitano ½ ora classica
        18.00 Giovanni Renzo .musiche originali
        19.00 Matteo Cabras classica

        SABATO 15 OTTOBRE

        11.00 Aldo Roberto Pessolano ½ ora classica
        11.30 Vittorio Bonanno ½ ora classica
        12.00 Nicola Abate ½ ora classica
        12.30 Sara Damiani ½ ora classica
        16.00 Jacopo Scaccini ½ ora classica
        16.30 Rossana Lanzillotta ½ ora classica
        17.00 Luca Di Tommaso musiche originali
        18.00 “Traveling, una storia attraverso la musica”: Raffaele Ranieri .jazz
        19.00 “La voce del pianoforte. I temi delle opere di Puccini per esplorare le potenzialità espressive del pianoforte”: Pasquale Ruggiero classic

        DOMENICA 16 OTTOBRE

        11.00 Beatrice Clara Lupi e Francesco Paganini classica 20 dita
        12.00 “Stars & Stripes”: Virgilio Volante .classica
        12.30 “Stars & Stripes”: Brigida Migliore e Raffaella Rossi classica 20 dita
        13.00 “Stars & Stripes”: Liliana Parisi classica
        18.00 “Anema e Note”: Stefano Lestini jazz
        19.00 Rosita Gargano e Sabina Mauro classica 20 dita

        PRENOTA UNO SPETTACOLO.

        Compilando il seguente form potrai prenotare uno o più spettacoli.
        Sarai ricontattato per confermare la prenotazione.

          Seleziona uno o più spettacoli:

          I campi contrassegnati da (*) sono obbligatori.

          Inviando il seguente form acconsenti al trattamento dei dati personali.
          Le finalità e le modalità del trattamento dei dati personali attraverso questo sito web o in altro modo saranno comunque conformi a quanto previsto dal decreto legislativo (Privacy policy ai sensi dell’art. 13 del d.lgs. 196/2003).
          Pubblicato il

          ENNIO MORRICONE COMPOSITORE ETERNO

          Banner Ennio Morricone compositore eterno.

          ENNIO MORRICONE
          COMPOSITORE ETERNO

          I SOLISTI E GLI OSPITI DELLA
          WIND SYMPHONIETTA
          Sabato 8 ottobre 2022 – ore 21,00
          Teatro Dehon
          Napoli – Via Piave 69

          Musiche, racconti, proiezioni e monologhi tratti dalla filmografia di Sergio Leone, Giuseppe Tornatore, Elio Petri e Giuliano Montaldo.
          Da un’idea di Gianni Mola
          Incipit e supervisione ai testi di Licia Mazzuca
          Direttore e orchestratore: Gianni Mola
          Soprano: Claudia Coticelli
          Voce narrante e recitante: Carmine Tremolaterra

          L’evento è realizzato in collaborazione con l’Associazione culturale “Il Canto di Virgilio”
          Cinema e musica. La grande magia, la magia di due linguaggi diversi solo all’apparenza che si intrecciano sempre più spesso. Succede nelle colonne sonore dei film, con le musiche che spesso si legano in maniera indissolubile a qualche pellicola cinematografica e viceversa. Vi è mai capitato di ricordare una canzone o una musica solo in quanto colonna sonora di un film? A testimonianza del fatto che musica e film non sono linguaggi diversi che si intrecciano soltanto nel momento della composizione della colonna sonora del film.
          Il rapporto intrinseco che lega la musica al cinema è qualcosa di più profondo di un semplice abbinamento tra musica ed immagini. Il compianto Ennio Morricone, a partire dagli anni ’60, con le sue oltre 500 colonne sonore ha sicuramente contribuito a consegnare al mito buona parte dell’immaginario cinematografico italiano e non solo: dal genere che lo ha reso celebre – il western – alla commedia, al cinema di impegno sociale e politico. Le sue partiture per il grande schermo hanno il dono rarissimo di “funzionare” anche se eseguite senza il supporto delle immagini per le quali sono state create.
          Spesso si dice che qualche volta può bastare un solo fotogramma, fisso ma eloquente, per risuscitarci nella memoria un’intera partitura. Ma è anche vero che di una musica ben riuscita, come quella di Morricone, bastano poche battute per rievocarci alla mente l’anima di un intero film.
          In “Ennio Morricone, compositore eterno”, la sequenza musicale è immersa in una stesura di testo teatrale realizzata da Gianni Mola, con incipit e supervisione ai testi di Licia Mazzuca, in cui la narrazione di episodi e curiosità accaduti dietro la macchina da presa, e l’interpretazione di famosi monologhi tratti dai film, per i quali Morricone ha scritto le musiche, faranno da guida all’esecuzione di suite e brani inerenti ai temi principali dei film legati indissolubilmente alla grande filmografia di Sergio Leone, Giuseppe Tornatore, Elio Petri e Giuliano Montaldo.
          Tra i tanti temi noti, composti dal Maestro e che verranno eseguiti nel corso del concerto, sarà inserito uno alquanto sconosciuto al grande pubblico: il tema principale del film “Quartiere”, un film di Silvano Agosti del 1987. Per quanto possa essere raramente eseguito, questo brano è di una bellezza struggente, una melodia semplice, ma, nello stesso tempo, dolce e delicata. In questo concerto verrà eseguito nella rielaborazione per violino solista e la Wind Symphonietta e sarà preceduto da un suggestivo monologo scritto per l’occasione da Licia Mazzuca.
          La voce narrante e recitante che arricchirà ancora di più il fascino di una serata da non perdere, sarà quella di Carmine Tremolaterra, uno dei più interessanti della nuova generazione di doppiatori. I testi saranno accompagnati da proiezioni di video selezionati da Gianni Mola.
          In questo concerto la Wind Symphonietta si avvarrà della preziosa e duttile voce del soprano Claudia Coticelli, solista e componente del quartetto vocale InCanto con il quale tiene concerti in tutto il mondo.

          INFO
          Tel. 351 7952410 – 081 342 5603 – infoeventi@domusars.it

          Pubblicato il

          DANTE NEL TASCHINO

          Banner Dante nel taschino.

          L’Associazione “Progetto Sophia. Donne verso la Bellezza”
          e
          “Il Canto di Virgilio”
          presentano nell’ambito della rassegna
          “Centenari che si Sfiorano”

          Dante nel taschino

          Dante, Mazzini, la Musica e le Stelle

           

          Si rallegrino gli appassionati di Dante: ingresso libero fino a esaurimento posti venerdì 7 ottobre per l’evento Dante nel Taschinodove l’opera e l’influenza del poeta continuano a essere celebrati ben oltre il settecentenario dello scorso anno.
          Cuore della festa sarà, alle 20, il concerto-conferenza Dante, Mazzini, la Musica e le Stelle a cura della studiosa Rossella Bonfatti e del chitarrista classico Marco Battaglia, un viaggio tra ideali di fratellanza e malinconie d’esilio attraverso le suggestioni musicali e dantesche del patriota, da Rossini a Paganini e oltre, sulle note di una chitarra (napoletana!) a lui stesso appartenuta.
          L’evento, patrocinato dal comitato per le celebrazioni mazziniane e sostenuto dalla Regione Campania, sarà preceduto dall’incontro Scintille del Romanticismo: Dante nella scultura sull’affascinante tradizione illustrativa della Divina Commedia, da Canova a Rodin passando per un quasi sconosciuto ma importantissimo bassorilievo del nipote di Leonardo da Vinci.
          Dal mattino sarà possibile visitare il nuovo allestimento della minuscola Divina Commedia in miniatura di Antonio Maria Esposito, protagonista alle 18 del documentario Settecento anni nel Guscio di una Noce, con la partecipazione degli studenti del liceo scientifico Tito Lucrezio Caro e dell’Istituto Magistrale Margherita di Savoia di Napoli e dell’ITIS Pitagora di Pozzuoli.

          Gli eventi live si svolgeranno presso il Centro Stabile di Musica e Cultura Domus Ars, in Via Santa Chiara 10, mentre l’esposizione della Divina Commedia in guscio di noce è al Museodivino, in Via San Giovanni Maggiore Pignatelli 1b
          Info e prenotazioni: +39 339 4640080 – info@museodivinonapoli.it

           

          Programma

          ore 18.00
          proiezione in anteprima del documentario
          Dante 2021 – 700 anni nel guscio di una noce
          con la partecipazione del liceo scientifico Tito Lucrezio Caro
          e dell’istituto magistrale Margherita di Savoia di Napoli
          e dell’ITIS Pitagora di Pozzuoli

          ore 19.00
          Centenari che si sfiorano: Dante, Canova, Pierino da Vinci
          Scintille di Romanticismo: Dante e la scultura
          a cura di Progetto Sophia. Donne verso la Bellezza A.P.S.

          ore 19.30
          Rinfresco

          ore 20.00
          Centenari che si sfiorano – Dante incontra
          Dante, Mazzini, la Musica e le Stelle
          conferenza-concerto
          Dante, Mazzini e l’Europa insepolta,
          Rossella Bonfatti, Università degli Studi di Verona
          Quando Mazzini suonava la chitarra
          musiche di autori dell’Ottocento interpretati con una delle chitarre appartenute a Giuseppe Mazzini da Marco Battaglia (segue programma di sala)

          ore 21.30
          Visita guidata alla mostra
          La Divina Commedia di Antonio Maria Esposito
          tra miniatura scultura e spiritualità
          catalogo Olschki Editore Firenze

           

          Museodivino
          Via San Giovanni Maggiore Pignatelli, 1b
          80134 Napoli
          081 1970 8587/339 464 0080
          www.museodivinonapoli.it

          PRENOTA LO SPETTACOLO.

          Compilando il seguente form potrai prenotare lo spettacolo.
          Sarai ricontattato per confermare la prenotazione.

            I campi contrassegnati da (*) sono obbligatori.

            Inviando il seguente form acconsenti al trattamento dei dati personali.
            Le finalità e le modalità del trattamento dei dati personali attraverso questo sito web o in altro modo saranno comunque conformi a quanto previsto dal decreto legislativo (Privacy policy ai sensi dell’art. 13 del d.lgs. 196/2003).
            Pubblicato il

            AL PARCO IN ARMONIA

            Al Parco in Armonia.

            Il Canto di Virgilio
            Presenta

            Al Parco in Armonia
            direzione artistica Carlo Faiello

            Da Isa Danieli all’Orchestra Scarlatti Young, da Patrizia Spinosi a Lalla Esposito e Massimo Masiello:
            Il canto di Virgilio presenta sei appuntamenti tra musica e teatro tutti dedicati a Napoli.

            C’è la Napoli di Paisiello e quella di Mozart, ma anche la Partenope di Viviani e quella del teatro popolare. La Villa Comunale di Napoli, dal 5 al 31 agosto 2022, ospita “Al Parco in Armonia”, la rassegna culturale a cura de Il Canto di Virgilio e con la direzione artistica del maestro Carlo Faiello
            .
            Ad inaugurare la rassegna, venerdì 5 agosto alle ore 21:00, lo spettacolo Sfogliatelle Ed Altre Storie D’amore con Lalla Esposito e Massimo Masiello. A seguire, sabato 6 agosto ore 20:00, una doppia serata. Alle ore 20, Ti Racconto Una Fiaba con la Santa Chiara Orchestra. In scena: Gennaro Monti – Sonia De Rosa e Davide De Rosa. A seguire, alle ore 21,30, c’è Il ballo di San Vito con Patrizia Spinosi. Sul palco anche Michele Bonè chitarra, Gennaro Esposito alla Chitarra e Erminia Parisi Danza.
            Domenica 7 agosto, serata speciale, unico appuntamento al Maschio Angioino alle 20,30, con Isa Danieli e lo spettacolo dal titolo “Raccontami, una passeggiata devota”. Un percorso che la Danieli fa come donna e come attrice che ha attraversato e attraversa, i generi più diversi delle forme teatrali esistenti.

            Sabato 27 agosto alle ore 20, 30 si ritorna in Villa Comunale con la
            Nuova Orchestra Scarlatti e “Why … Why…Why?…”. Protagonisti
            I Fiati della Nuova Orchestra Scarlatti. Musiche di E. Bozza – Clarke – L. Berio E. Morricone, M. Arnold, P. Boulez – L. Berio.
            Domenica 28 agosto, sarà la volta Dell’Orchestra Scarlatti Young che suonerà musiche di G. Paisiello. Direttore Giuseppe Galiano. La rassegna termina il mercoledì 31 agosto con un altro doppio appuntamento: alle 20,30 in scena “Guitar Day” con Margherita Ensemble, gruppo di chitarra classica. Musiche di S.L. Weiss, Mondonico, I. Albeniz, G. Signorile. Maria Grazia Castello chitarra
            Musiche di Leo Brouwer, A. Barrios. A seguire, alle 21,30, L’orchestra da Camera Di Napoli con Mozart Concerto Di Napoli.
            Anteprima Festival Internazionale del ‘700 musicale napoletano.

            VILLA COMUNALE (Casina Pompeiana) 5 AGOSTO ORE 21:00
            LALLA ESPOSITO E MASSIMO MASIELLO
            SFOGLIATELLE ED ALTRE STORIE D’AMORE

            con Lalla Esposito – Massimo Masiello
            Artefici del lavoro teatral-musicale, Lalla Esposito e Massimo Masiello conducono gli spettatori in uno spazio magico, per comprendere e provare sensazioni fatte di umorismo e amore in una sorta di singolar tenzone tra uomo e donna. Attraverso le più celebri “macchiette” del repertorio napoletano e quel genere di canzone definita umoristica, i due artisti producono un momento di spettacolo in bilico tra l’ironia ed il quadro del mutamento sociale della donna anni Trenta.

            VILLA COMUNALE (Casina Pompeiana) 6 AGOSTO

            ORE 20:00 SANTA CHIARA ORCHESTRA
            TI RACCONTO UNA FIABA

            Con : Gennaro Monti – Sonia De Rosa – Davide De Rosa

            Il lato piu’ magico di una terra misteriosa di Gennaro Monti
            Una volta i nonni raccontavano fiabe vicino il calore di un camino. fiabe che erano storie figlie di “passaparola”. Racconti vecchi che avevano la pazienza di “conservare l’antico” . Di avere rispetto per la tradizione popolare. Per la cultura della vita.

            ORE 21:30 PATRIZIA SPINOSI
            IL BALLO DI SAN VITO

            Patrizia Spinosi voce – Michele Bonè chitarra – Gennaro Esposito Chitarra – Erminia Parisi Danza Con la Direzione Musicale di Carlo Faiello

            Patrizia Spinosi , propone un Concerto per ritrovare l’equilibrio dimenticato; un invito alla Danza attraverso la spontaneità della Musica Popolare del sud d’Italia per sbloccare la fonte di quell’energia che appartiene alla nostra dimensione interiore.

            MASCHIO ANGIOINO 7 AGOSTO ORE 20:30
            ISA DANIELI

            Raccontami una passeggiata devota.
            Un percorso di donna e di attrice che ha attraversato e attraversa, i generi più diversi delle forme teatrali esistenti. Dal gradino più basso, quello della sceneggiata, alla tragedia greca di Euripide e di Eschilo, fino ad incarnare le parole di autori contemporanei che hanno scritto per lei. Dalla
            Wertmuller a Chiti, da Ruccello a Santanelli e poi Moscato, Letizia Russo e Antonio Tarantino, fino al recente Ruggero Cappuccio.

            VILLA COMUNALE 27 AGOSTO ORE 20:30
            NUOVA ORCHESTRA SCARLATTI – Why … Why…Why?…

            I Fiati della Nuova Orchestra Scarlatti
            Musiche di E. Bozza – Clarke – L. Berio E. Morricone
            M. Arnold ,P. Boulez – L. Berio
            durata 90 minuti
            Il programma trae il suo titolo dal testo in inglese di una delle favole in versi della musicista e scrittrice newyorkese Rhoda Levine, che hanno ispirato a Luciano Berio Opus Number Zoo, ‘children play’ per quintetto di fiati scritto nel 1951 e rivisto nel 1970. Gli altri brani previsti in programma proporranno un vario itinerario tra aspetti diversi ma tutti interessanti del contemporaneo, da Berio a Boulez, dal poco noto versante d’avanguardia di Ennio Morricone al luminoso interplay cameristico di M. Arnold.

            VILLA COMUNALE 28 AGOSTO ORE 20:30
            ORCHESTRA SCARLATTI YOUNG

            Musiche di G. Paisiello – direttore Giuseppe Galiano.
            Tra i più recenti impegni nazionali e internazionali dell’Orchestra Scarlatti Young ricordiamo i concerti del 23 luglio e del 23 settembre 2021 a Napoli, ‘Aimez-vous Schubert …’, e i due applauditissimi concerti tenutisi il 12 dicembre 2021 al Palais du Pharo di Marsiglia, in occasione del III Festival Internazionale delle Orchestre Giovanili Les Orchestrales Marseille Provence.

             

            VILLA COMUNALE 31 AGOSTO

            ORE 20:30 GUITAR DAY

            Margherita Ensemble Ensemble di chitarra classica
            Musiche di S.L. Weiss, Mondonico, I. Albeniz, G. Signorile.

            Maria Grazia Castello chitarra
            Musiche di Leo Brouwer, A. Barrios

            ORE 21:30 ORCHESTRA DA CAMERA DI NAPOLI MOZART CONCERTO DI NAPOLI

            Anteprima Festival Internazionale del ‘700 musicale napoletano.

            Orchestra da Camera di Napoli –
            Direttore Enzo Amato
            Il “Concerto di Napoli” presente nella biblioteca del Conservatorio di San Pietro a Majella ascritto al genio di Salisburgo è di Mozart lo afferma il musicista e musicologo Napoletano Enzo Amato. Inoltre in una pubblicazione degli anni ’60 “Chigiana”, rassegna annuale di studi musicologici edita a cura dell’Accademia Musicale Chigiana vol. XXV nuova serie n 5, per la XXV in occasione della Settimana Musicale Senese Mario Fabbri studioso e storico della musica, è l’autore di un articolo che segnala un inedito concerto di Wolfang Amadeus Mozart e dice: Continua descrivendo la partitura ed individuando giustamente nella Lira (sorta di ghironda in forma di Liuto in voga in Francia nel XVIII secolo) – che generalmente era suonato in coppia – lo strumento solista del “Concerto di Napoli” Il Concerto è stato eseguito per la prima volta a Parigi con l’Orchestra da Camera di Napoli diretta dal Maestro Enzo Amato.
            Solisti Al Flauto Ciro Scala e Edoardo Ottaiano.

            Pubblicato il

            VIVA CULTURA

            Banner VIVA CULTURA 2022.

            PROGRAMMA ARTISTICO PER
            VIVA CULTURA
            EVENTI ESTATE 2022
            COMUNE DI SANT’EGIDIO DEL MONTE ALBINO
            Corte del Palazzo Ferrajoli

             

            Domenica 10 luglio
            La cantata popolare
            Carlo Faiello e l’Ensemble Orchestra Santa Chiara

            Carlo Faiello, ideatore e maestro concertatore de La Notte della Tammorra; autore e compositore della Nuova Compagnia di Canto Popolare, Lina Sastri, Roberto Murolo, Peppe Barra, Isa Danieli, propone per la festa del mare “Cantata Popolare”.
            Cantata Popolare è un vero e proprio evento speciale, un Concerto Corale con tanti ospiti della canzone napoletana, folk e contemporanea. Un insieme di artisti legati da una storia comune e allo stesso tempo diversa che hanno contribuito a diffondere nel mondo la Musica Popolare Partenopea.
            Il repertorio spazia da una successione di brani classici sostenuti dal ritmo coinvolgente della Tammurriata e della Tarantella alle canzoni contemporanee di Carlo Faiello, oltre che dei singoli ospiti, che proiettano Napoli come ‘Città Universale’. Una Produzione importante per un Concerto sorprendentemente attuale; realizzato per quel pubblico che ha voglia di uscire, rivedersi e divertirsi; cantando e danzando il piacere
            della vita e la gioia di stare insieme.

            Domenica 17 luglio
            I Maltesi Tributo a Faber Cover band di Fabrizio De André

            Un tributo a Fabrizio De André nato dalla smisurata passione che lega tutti i componenti della Band alla musica del grande cantautore genovese. La straordinaria somiglianza della voce di Dario Di Stefano a quella di De Andrè è il valore aggiunto per un ensemble che ripropone fedelmente gli arrangiamenti originali. Chiudete gli occhi e sognate, come avete fatto tanti anni fa.
            L’idea di proporre un tributo a Fabrizio De André nasce per caso, anzi quasi per gioco, sicuramente per la smisurata passione che lega indistintamente tutti i componenti della Band alla musica del grande cantautore genovese.
            Indubbiamente, la straordinaria somiglianza della voce di Dario Di Stefano è il valore aggiunto per un ensemble che ripropone fedelmente gli arrangiamenti originali, nonché quelli (splendidi e molto ricercati) dell’ultimo tour di De André.

            Martedì 19 luglio
            Una famiglia armena
            Presentazione del libro di Lauraa Ephrikian

            Sfogliando ad una ad una le pagine di questo libro di Laura Ephrikian, par quasi di udire la sua voce dolce e melodiosa come una poesia. Quella voce che cattura chiunque la ascolti, chiunque la incontri lungo il proprio cammino. Rapisce, incanta, Laura. E ancora una volta la nostra beneamata autrice ha scelto con cura, passione e Amore le parole da scrivere per esprimere al meglio fatti, episodi – del proprio adorato e “sentito” passato – che alla fine sgorgano inevitabilmente in un solo argomento a lei sempre caro: le sue origini armene. Un passato che con il trascorrere del tempo è diventato sempre più prezioso per lei, sempre più forte da non potere passare più inosservato, dunque un passato vissuto nella notte dei tempi, ma forse non compreso appieno, riscoperto con la maturità, un passato studiato – non senza sofferenza e lacrime – nei minimi dettagli, “digerito”, riesaminato, accettato ed esploso.
            Il manoscritto prende le mosse, in maniera del tutto naturale, dalle origini: la travagliata e meravigliosa storia d’amore dei nonni Akop e Laura vissuta da noi lettori tramite le poetiche lettere che si scrivevano, il rapporto di Laura con il padre e con la madre. Prefazione di Walter Veltroni.

            Mercoledì 20 luglio
            Scirocco Napoletano
            con Vincenzo Costanzo e Gennaro Moné

            Lo spettacolo è basato sulla canzone classica napoletana cantata e suonata in chiave etnico-popolare. I due protagonisti i tenori Vincenzo Costanzo e Gennaro Monè saranno accompagnati da Contrabbasista, percussionista, mandolinista, violinista e chitarrista in un viaggio fatto di ritmo, danze e canto verace, con la narrazione dei testi di Giovanni Battista, fatta di aneddoti storici e curiosità, porterà il pubblico a vivere una storia musicale fatta di tante emozioni.
            Vincenzo Costanzo e Gennaro Monè iniziano la loro collaborazione 3 anni fa da un’idea in comune che voleva raggruppare i suoni della voce tenorile alla musica etnica-popolare in un modo mai esperimentato prima.
            Dopo un lungo lavoro di squadra è nato Scirocco Napoletano che vuole riassumere la forza e la magnificenza di una Napoli vista con altri occhi.

            Mercoledì 27 luglio
            Teneri assassini

            Presentazione del libro di Isaia Sales

            Venerdì 26 agosto
            Il Jazzista, dal libro all’opera

            con Salvatore Tranchini

            Domenica 28 agosto
            Colapesce, oltre la leggenda
            con Alessandro D’auria e Pietro Pignatelli

            La Leggenda di Niccolò Pesce, detto Colapesce, “affonda” le sue radici in acque assai lontane nel tempo. La prima testimonianza risale al XII secolo: un poeta franco-provenzale racconta le venture di un certo Nichola che viveva in mare, come un pesce.
            Da allora, la storia di Nicola (detto Cola) è stata raccontata e illustrata in tanti modi, soprattutto grazie alla tradizione orale, passando di bocca in bocca, ed è stata ascoltata da grandi e piccini. Ad oggi si parla ancora di questo personaggio enigmatico e c’è chi lo ricorda, attraverso le canzoni, come nel caso dei Baraonna.
            Autori di chiara fama hanno raccontato la storia di Colapesce, come Italo Calvino, Benedetto Croce, Raffaele Viviani e tanti altri.
            La trasposizione teatrale che hanno ideato e proposto Pietro Pignatelli e Alessandro D’Auria, con la scrittura di Angelo Ruta, narra di un ragazzo innamorato del mare, a tal punto, da ripudiare il lavoro impostogli dalla madre, rimasta vedova, e dagli uomini del paese in cui vive: diventare pescatore – che la notte dorme sulla terraferma e usa il mare solo per i propri interessi –
            Questo suo atteggiamento accende l’ira della madre che, in un momento di grande disperazione, gli lancia contro un anatema: <<che tu possa non tornare più da quel mare che tanto difendi e desideri>>.
            Abilissimo nelle immersioni e nel trattenere il fiato anche per un tempo indefinito, è sempre pronto ad esplorare gli abissi marini, popolati da pesci d’ogni genere e custodi di ricchi tesori.
            Diventa così noto da impressionare addirittura il Re: affascinato dalle abilità del ragazzo e allo stesso tempo invidioso delle sue insolite capacità, gli propone di continuo sfide azzardate. A volte per dileggio, altre per pura avidità <<se esistono tesori in fondo al mare, devono essere miei!>> Fino ad arrivare al punto di sparare, con un cannone, la propria corona a chilometri di distanza dalla riva per poi ordinare a Colapesce di riportargliela intatta.
            Il ragazzo però da quella sfida non tornerà più sulla terraferma, deciso ormai a vivere per sempre nel suo mondo sommerso, in compagnia di pesci divenuti nel frattempo i suoi più cari amici. E la corona? A decisione plebiscitaria, i pesci lo incoronano e nominano Re dei mari, che Colapesce si impegnerà a proteggere e ad amare per il resto dei suoi giorni.

            Mercoledì 31 agosto
            KHYgghJe’

            Presentazione del libro di Pino Lodato

            Sabato 3 settembre
            No grazie
            con Adriano Falivene

            Lo spettacolo, tradotto dal francese al napoletano si trasforma da un’opera di 42 personaggi parlanti a un lavoro per attore solo in chiave onirica del “Cyrano de Bergerac” di E. Rostand. La vicenda vede in “Ciro Ercole Savignano detto Cyrano” l’incarnazione dell’eroe francese, ribelle, sognatore, poeta e spadaccino. “L’esigenza” di mettere in scena questo testo trova le sue ragioni nelle parole del monologo “No Grazie!”, emblema della battaglia al compromesso, della rinuncia all’opportunismo, della possibilità di opporsi a ciò che rende l’uomo corrotto.
            La figura di Cirano incarna perfettamente l’animus partenopeo, irriverente, comico, impavido, colto e che sa colpire quando c’è da colpire. Abile nella trasformazione di un difetto in un punto a favore. Una maschera, naturale la sua, in questo caso simile ad un Pulcinella spadaccino e poeta. La messa in scena prevede il lavoro di un attore, il quale interpreta i tre personaggi principali dell’opera originale, dichiarando al pubblico il suo gioco di interprete e creatore, manovrando i fili di una storia, quella del Cyrano, alla quale aggiunge una sua colonna sonora, grazie all’aiuto di strumenti quali chitarra, ukulele e varie percussioni. La drammaturgia e l’interpretazione assumono una cifra stilistica surreale nei costumi, negli elementi scenografici e nella fusione di arti circensi, di elementi del teatro di figura e di immagine. Vedremo lo stesso Cirano destreggiarsi in doti da equilibrista sulla sfera circense quando finalmente, compresa l’impossibilità della conquista onesta del suo amore, preferirà andare via libero di poter camminare sulla sua adorata luna piuttosto che piegarsi o svendersi. Quest’opera vuole essere un grido che esorta a combattere per i propri ideali al fine di ritrovare, in un periodo storico come il nostro, valori quali la meritocrazia e la lealtà. Proprio come Cirano, nessuno può piegare colui che crede in se stesso, colui che accetta i suoi difetti, colui che sprezzante di tutto, oggi, ha ancora il coraggio di dire “No, grazie!”.

            Domenica 11 settembre
            Alma Partenopea
            con Tony Esposito

            Tony Esposito, all’anagrafe Antonio Esposito è nato a Napoli nel 1950 ed è un musicista, cantautore e percussionista italiano. Nei primi anni ’70 collaborò con molti artisti importanti fra cui: Francesco De Gregori, Alan Sorrenti, Teresa Se Sio. Il debutto da solista avvenne nel 1975 con l’album “Rosso Napoletano” prodotto da Paul Buckmaster. Ma è nel 1984 e nel 1985 che raggiunge il maggior successo, vincendo due volte consecutive il disco per l’estate con “Kalimba De Luna” e “As tu As”. Con il primo vende oltre 5 milioni di copie in tutto il mondo. Nel 1986 vince il Nastro d’Argento per la colonna sonora di “Un complicato intrigo di donne vicoli e delitti” di Lina Wertmuller. Nel 1987 partecipò al Festival di Sanremo con “Sinuè”. La sua collaborazione più importante è con il grande artista napoletano Pino Daniele, sarà infatti parte della Super Band che lo accompagnerà in importanti dischi e tournee.
            Alma Partenopea è il progetto musicale nato da 3 grandi artisti partenopei come Gianni Guarracino, chitarrista di Pino Daniele, Leo D’Angelo, corista di Eduardo di Crescenzo e Andrea Carboni, percussionista di Enzo Avitabile.
            Il progetto “Alma Partenopea” di Gianni Guarracino e Leo D’Angelo nasce dalla voglia di riproporre due grandissimi artisti come Pino Daniele ed Pino Daniele in una chiave tutta nuova. “È la fusione di due radici musicali – spiega D’Angelo – quella pop rock, blues, world music di Pino Daniele e quella più pop vocale di Eduardo De Crescenzo”. Non possiamo parlare di cover, ma di una interpretazione del tutto originale del repertorio di entrambi gli artisti, che ormai appartengono al patrimonio musicale artistico della ‘classica’ partenopea e che hanno avuto l’onore di collaborare con questi due mostri sacri della musica italiana. Spiccano gli arrangiamenti di Guarracino, capace con le sue dita di far parlare la chitarra, che si sposano perfettamente con le sonorità vocali di D’Angelo, abile a raggiungere estensioni tenorili.