Pubblicato il

La Notte della Tammorra – XXI edizione

1 – 2 set

“La Notte della Tammorra” – XXI edizione

due giorni di musica popolare
in piazza Mercato a Napoli.

 

Napoli, 25 Agosto 2023 – Torna a Napoli in piazza Mercato, per la sua XXI edizione, “La notte della tammorra”, il festival della musica e della cultura popolare organizzato dall’associazione “Il Canto di Virgilio”, con la direzione artistica del compositore e musicologo Carlo Faiello. L’evento, in programma per il 1° e il 2 settembre, è promosso dal Comune di Napoli – Napoli Città della Musica e finanziato dalla Città Metropolitana nell’ambito della rassegna “NapoliFonika”. Appuntamento unico nel suo genere e tra gli eventi di musica popolare più attesi, “La notte della tammorra” animerà con musica, danza e canto per due serate la storica location di piazza Mercato.

“Forte è il valore identitario del festival, che è stato restituito al cuore della città, a piazza Mercato sulla quale c’è grande attenzione da parte del Sindaco Manfredi attraverso continue e significative attività per il rilancio dell’intera zona. Piazza Mercato è la piazza simbolo della storia e delle tradizioni napoletane che rappresentano un’importante risorsa per il nostro territorio. Non si può, infatti, costruire il futuro se non sulle tracce del passato” – queste le parole del Coordinatore delle politiche culturali, Sergio Locoratolo. Tanti gli ospiti della prima serata che omaggeranno il cantautore Marcello Colasurdo, prematuramente scomparso, che ha trasformato il ‘Melos’ vesuviano in un’affascinante mescolanza di differenti linguaggi sonori.

Nel corso della seconda serata, in collaborazione con il Laboratorio interdipartimentale di Antropologia dell’Università di Salerno, diretto dal Prof. Vincenzo Esposito – Dipartimento di Scienze del Patrimonio culturale, sarà ricordata Annabella Rossi, la studiosa romana che ha effettuato, principalmente in Campania, una serie di ricerche sulle tradizioni popolari. Attraverso vari interventi musicali si rivivrà la sua produzione scientifica riguardante la Madonna dell’Arco, il Carnevale e il Tarantismo Cilentano. “La Notte della Tammorra è un evento di grande condivisione e socializzazione, ma anche di salvaguardia e valorizzazione delle tradizioni che vengono tramandate non solo con serate di danza e musica ma anche attraverso stage e laboratori dedicati alle arti e agli antichi mestieri. Ciò in perfetta coerenza con il più ampio progetto di lungo periodo di Napoli

Città della Musica, che vede nella musica uno strumento fondamentale per la crescita culturale, civile, sociale ed economica della comunità” – afferma Ferdinando Tozzi, consigliere delegato del Sindaco per l’industria musicale e l’audiovisivo. “Affidarsi a una festa, come La notte della tammorra, che conserva ancora qualcosa di germinale, alle danze dall’intensa carica emotiva, ai canti dal fascino assolutamente primordiale può suscitare la stessa emozione che si ha di fronte al ‘mistero’ delle origini” – sostiene Carlo Faiello.

PROGRAMMA

Venerdì 1 Settembre – dalle ore 21:00

– Omaggio a Marcello Colasurdo –

Tammurriata di Apertura

Paranza di Marcello Colasurdo ed amici
con la partecipazione Gruppo Operaio già Zezi

Nuova Compagnia di Canto Popolare

Gennaro T e Paolo Polcari – from Almamegretta

Tonino ‘o Stocco

Paranza della Madonna Avvocata di Maiori

Paranza della Madonna dei Bagni / Galline / Materdomini

Paranza Tarante Folk, Paranza Frasca Scettisci

 

Sabato 2 Settembre – dalle ore 21:00

Ricordando Annabella Rossi attraverso le sue opere

Tammurriata di Apertura

Collettivo Artistico Vesuviano – Michele Buonocore

Canti e Ritmi per la devozione della Madonna dell’Arco

Belli Tamburi di Antonio Bruno con la partecipazione di Paola Salurso

E il mondo si fece giallo
Il Tarantismo nella zona di confine tra Cilento e Lucania
Focus su Antonio Infantino

I Virtuosi della Tarantella di Paternopoli (Av)

La Danza Irpina – Carnevale si chiama Vincenzo

Le Feste dei Poveri
Pastellesse Sound Group I Bottari e la Tradizionale Battuglia di Macerata Campania (Ce)
con la partecipazione di Extra Polo (from La Famiglia), Monica Assante di Tatisso, Antonella Maisto.

Biagio De Prisco: Il Canto Antico dell’Agro Nocerino Sarnese (Sa).

Le Assurd (Bn) Quartetto folle per una straripante voglia di danzare.

Tosca: Auguri a Roberto De Simone nel 90° anniversario della sua nascita.

STAGE
(venerdì 1 e sabato 2 settembre, dalle ore 18:00 alle ore 21:00)

  1. Laboratorio per la Costruzione della Tammorra
    dimostrazione ‘Come suonare le castagnette’ a cura di Salvatore Iasevoli.
  2. Corso veloce per i Primi Passi della Tammurriata e della Tarantella.
    ‘Ognuno balli come gli pare’ a cura di Maria Grazia Altieri